L'IMPEGNO CONCRETO PER LA SOSTENIBILITÀ

Le aziende associate Assomac sono consapevoli di poter fare la differenza rispetto alle sfide globali di sostenibilità, potendo fornire soluzioni tecnologiche utili a re-indirizzare i processi verso produzioni a minor impatto ambientale e verso uno miglior sviluppo sociale.

 

Il Programma “Supplier of Sustainable Technologies” intende promuovere e condividere, lungo la filiera internazionale della Moda, le tematiche relative all’uso intelligente delle risorse naturali e la loro gestione, le fonti energetiche e l’utilizzo dell’acqua, ma anche la sicurezza e il welfare dei lavoratori, al fine di qualificare il processo produttivo manifatturiero come sostenibile, attraverso un approccio di tipo scientifico.

 

Il Programma “Supplier of Sustainable Technologies” è aderente ai temi dalla SDGs (Sustainable Development Goals) delle Nazioni Unite e si articola in molteplici ambiti, tutt’ora in evoluzione. Qui sono riportate le azioni concrete che Assomac svolge.

LA TARGA VERDE

L’industria mondiale della pelle, della pelletteria e delle calzature, e più in generale della moda, si sta orientando verso modelli di produzione che prevedono processi sempre più efficienti dal punto di vista energetico e a ridotto impatto ambientale.

Da tempo i fornitori di macchine e attrezzature italiani lavorano per fornire soluzioni tecnologiche che pongano al centro del processo produttivo la riduzione di energia, acqua e sostanze chimiche, con l’obiettivo di definire un ciclo di produzione più responsabile e attento ai consumi, nel rispetto dell’ambiente.

La mancanza di standard riconosciuti a livello internazionale per la classificazione delle prestazioni energetiche e ambientali di quei macchinari ha spinto Assomac ad avviare, nel 2017, il progetto “Supplier of Sustainable Technologies” con il coinvolgimento dell’organismo internazionale di certificazione RINA, allo scopo di sviluppare e promuovere alcune tematiche ritenute chiave per l’industria moda-pelle-calzatura.

Fulcro del progetto è la Targa Verde, una dichiarazione volontaria dei fornitori italiani di tecnologia per la filiera pelle-calzatura che certifica le prestazioni energetiche e ambientali calcolandole sulla base di parametri riconosciuti a livello internazionale, come il CFP (Carbon FootPrint, la quantità di emissioni equivalenti di anidride carbonica) misurato con la metodologia di calcolo condivisa e standardizzata di LCA (Life Cycle Assessment).

TREEDOM

Assomac ha scelto l'iniziativa Treedom come strumento di compensazione delle emissioni, finanziando la piantumazione di 500 piante in Madagascar. Con questo progetto agro-forestale, Assomac contribuisce al riassorbimento della CO2, alla riforestazione, alla tutela della biodiversità, al contrasto dell’erosione del suolo e alla desertificazione, oltre a generare una ricaduta positiva per la comunità locale. Si tratta di un piccolo gesto concreto che va ad aggiungersi alle altre iniziative avviate con l'obiettivo di ridurre l'impatto delle emissioni di anidride carbonica nei processi produttivi dei propri associati, e generare così benefici per l'intero Pianeta.